lunedì 20 ottobre 2014

"Mamma che facciamo oggi?" #3

Questo weekend è stato bellissimo, un sole favoloso, caldo, una vera estate romana. Una settimana fa ero raffreddata post Parigi, e oggi ero in giro a mezze maniche, che bello!
Ma 3 giorni fa i nuvoloni c'erano ed ecco la mitica domanda.."Mamma, che facciamo oggi?"
Beh stavolta cerchiamo di sistemare una cosa che amo, i disegni del piccolo Cino!
Lui ama disegnare , anche io da piccola lo adoravo, e mi riempie ogni stanza di piccoli capolavori. Le pareti però sono piene e metterli in una cartellina anonima proprio non mi andava quindi...iniziamo il progetto di oggi.

Materiali:
-scatola maxi di cerali
-forbici
-colla stick
-carta colorata (ho usato fogli di carta da regalo)
-nastrino
-scotch carta
-pennello e tinta nera
-pinza di metallo
-washi tape



 
Prendiamo la scatola che deve essere grande almeno come un foglio A4 e tagliamo le 2 parti grandi seguendo le pieghe. Sarà un pò più grande di un foglio A4. Scegliamo 2 fantasie di carte, io ho utilizzato pois e quadretti,e ritagliamo la carta della misura dei 2 cartoncini dei cereali.
Con la colla stick ora incolliamo le carte sulla parte colorata del cartoncino, e lasciamo libere le parti grezze che saranno il fronte e il retro.Ora su uno dei 2 lati grezzi con lo scotch carta deliniamo la sagoma di una casetta, e pitturiamo con acrilico nero l'interno.


Quando è asciutto togliamo il nastro carta. La nostra casetta/lavagna sul fronte è quasi pronta. Ora abbelliamo il contorno col washitape e tagliamo al centro in alto lo spazio per la pinza,e anche lì rifinite col wahi tape.


Ora tagliate una strisciolina di cartoncino bianco larga circa 2,5- 3 cm e lunga quanto la cartellina, piegatela bene,e incollatela su entrambi i lati grezzi della cartellina, sarà il listarello che permette alla cartellina di piegarsi, chiudendola e aprendola.
Aspettate un pochino che la colla tiri, poi sempre col washi rifinite, decorate e fermate ulteriormente il listarello . Ritagliate anche un paio di cerchietti, che serviranno per coprire l'attaccatura del nastrino all'interno.


Adesso fate divertire il vostro cucciolo e con un bel pennarello bianco tipo uniposca, lasciategli disegnare sulla sua lavagnetta. Il mio Cino ha disegnato sé stesso e ha scritto il suo nome. Vi confesso che mi fa sempre emozionare vederlo scrivere LORENZO.


Quando tutto è asciutto la cartellina per le opere dei vostri nanetti è pronta, non vi resta che scegliere i disegni e attaccarli con la pinza, mi piace che ora lui stesso dopo un disegno mi chieda di metterla nella sua cartellina dei tesori, perchè per me ogni suo scarabocchio è un prezioso tesoro!!!



Che ne dite? Spero vi piacciano questi nostri lavori insieme, e mi piacerebbe tanto sapere se li avete riprovati con i vostri monelli.
Vi do appuntamento qui se vi va il prossimo lunedì per un DIY speciale dedicato ad Halloween!!!!

Buon divertimento amiche!

martedì 14 ottobre 2014

Frilly e Disneyland Paris, bello ma...

Buongiorno amiche, lo scorso weekend la frilly family è andata a Disneyland Paris. Non vedevo l'ora, una sorpresa per il piccolo Cino, lui non ne sapeva nulla, in verità non sapeva neppure che esistesse un posto così. Quindi settimane prima abbiamo studiato tutto per bene, soprattutto i prezzi..perchè ahi ahi costicchia un bel pò. Ma sognavo troppo di portarcelo, in quel posto magico dove 10 anni fa ero già stata e avevo lasciato il cuore.
3 ottobre_ Partenza alle 7 da Fiumicino, quindi sveglia all'alba..alle3! Io ci sono abbastanza abituata , ma il nanetto? Favoloso, l'emozione di prendere l'aereo per la prima volta l'ha destato, dolce e sorridente..pronti,presa valigia rosa, zainetto, un piccolo spiderman, si va. Parigi arriviamo!
Il volo dura pochissimo, appena 2 ore, arrivati in aeroporto le nostre valigie già giravano sul nastro,fantastique!! Ora, per raggiungere il parco, o si prendono 2-3 linee di metropolitana, oppure il pulman VEA che porta direttamente al parco. Il pulman in un'ora circa ci porta lì...intanto il principino si è addormentato e svegliarlo è difficilissimo e mette il broncio..pazienza..tra poco sono certa che tornerà il sorriso.
Il nostro albergo è all'interno del parco, abbiamo scelto il Cheyenne, stile far west, bellissimo, ogni dettaglio curatissimo. La camera non è certo da 5 stelle, ma tanto la si usa solo per dormire.


Ok..ma ora andiamo...una passeggiata di 20 minuti o un'altro bus, ci porta all'ingresso del parco, sono emozionatissima, non vedo l'ora di vedere la sua faccia e correre da giostra in giostra insieme...
Gli spiego dove siamo, a casa di Topolino, ma lui già capisce qualcosa vedendolo ovunque, sulle aiuole, sull'orologio e sul suo viso esplode un urlo di gioia! E questa è la faccia che volevo!!



Percorriamo la main street, un tripudio di colori, negozi pieni di meraviglie, decorazioni favolose...lo adoro!!! Lui è stordito, confuso, ripete WOWWW ma ancora non ha capito bene.... poi in fondo c'è il castello, bellissimo, e lì ti rendi davvero conto di essere in un mondo fatato.


Tutto il parco è allestito per Halloween, zucche, fantasmi foglie e fiori rossi e arancioni, bellissimo!!!!!! Sei pervasa da euforia e i miei 36 anni si annullano di colpo!


Il parco si divide in 4 aree: Fantasyland, Discoveryland, Adventureland e infine Frontierland, con giostre e ambientazioni tematiche. Poi annesso c'è il parco Studios.
La prima parte del parco è Fantasyland, tantissime casette pacioccose, e in ognuna c'è una giostra che rappresenta un cartone..Pinocchio, Biancaneve, Peter Pan..Fuori, all'ingresso della giostra c'è un display con scritto 20, mhh ma cos'è????

Sono i minuti di fila che dovrai fare per fare la tua giostra...però,vabbè non ci pensiamo, le altre andranno meglio..iniziamo da Pinocchio. Inutile, non esiste una giostra "da bambini" perchè tu torni piccola con loro, forse ancora più emozionata. Finita, uffa andiamo da Peter Pan!!!! Sul display dice 40 minuti, cosaaaa??????

Ok ci torniamo dopo...laggiù vedo la faccia disegnata dello stregatto e il labirinto di Alice..corriamo.
Qui ci divertiamo tantissimo, un labirinto simpaticissimo, corriamo cantando, sbagliando strada,trovando tazze,brucaliffo,carte e rose,e la perfida regina di cuori!!!


Un giro sulle tazze, altri 20 minuti di fila..e un giro su Dumbo volante, ben 35 minuti.
Passiamo a vedere Discoveryland , una zona futuristica, con astronavi, razzi, alieni e navicelle spaziali. Lì trionfa il personaggio preferito del mio Cino, Buzz Lightyear!!! E quindi non possiamo perderci la giostra di Buzz, pistole laser che distruggeranno il cattivo Zurg!!!
Ma anche qui 25-35 minuti di fila!!!
"Mamma ma perchè dobbiamo fare tutta questa fila?"  eh amore mio, perchè c'è tanta gente, devi avere pazienza...Ecco questo è quello che dovrete ripetere a vostro figlio ogni mezz'ora. Questo è ciò che ha rovinato il mio sogno a Eurodisney. Ti aspetti di passare 3 giorni a divertirti, a far divertire lui, passando da una giostra all'altra fino a quando i piedi non si muovono più, ti aspetti di vedere ovunque Topolino, Pippo, Pluto, Paperino, ti aspetti...e invece ASPETTI, nel vero senso della parola. Ogni giostra anche la più sempliciotta ha un minimo di fila di 20 minuti(il venerdì perchè il sabato raddoppia), quelle più carine, che poi sono tante, una media tra i 35 e i 50 minuti. Ma vi immaginate fare 50 minuti di fila tenedo per mano un bimbo di 5 anni?? E dopo 50 minuti, un giro di un minuto e stop, e lui vi fa "Bellaaa, la rifacciamo??" E il tuo cuore si fa piccolo piccolo, leggendo 45 minuti sul display.
Abbiamo girato tutte le 4 parti, giuro che la scenografia è meravigliosa e anche le giostre, la baia dei pirati dei Caraibi bellissima, e la zona Toy Story nel parco Studios, favolosa, ti sembra di rimpicciolirti e diventare un personaggio di un cartone..


Ma tutto è distrutto da queste continue e impossibili file.Per fortuna gli occhi di un bambino non vedono tutto ciò, non vedono che una bottiglietta d'acqua e 2 ciambelle ti costano quanto una cena per 2 in pizzeria, non vede la fila, vede solo le macchinine di  Cars, vede giochi e gioia ovunque, e questo e l'unico motivo che ti fa continuare a girare per il parco, altrimenti scapperesti, arrabbiata e frustrata..
Sì il parco è bellissimo, ma tutto questo meccanismo ti fa dimenticare la magia che racchiude.

Una cosa da non perdere però è la parata, ce ne sono diverse, sia la mattina che il pomeriggio. La parata è sensazionale, i carri sono vere opere, tutti i personaggi che ballano e ti salutano, ti passano vicinissimi, un tripudio di colori e allegria, senza accorgertene balli canti e ti scendono anche 2 lacrime!!!!


Purtroppo i personaggi non girano liberi per il parco, 10 anni fa feci foto con tutti, li trovavi ovunque, ora sul programma c'è scritto dove e a che ora puoi trovarli, solo alcuni però e anche lì, santa pazienza, filaaaaaa e poi click foto e abbraccione, ma puoi non farlo? Vedere quella faccetta emozionata che abbraccia Buzz e Minnie, vederlo contento e con gli occhi brillanti mi ha commosso!


Quindi amiche care, spero che il mio racconto sia servito un pochino a spiegarvi sì quanto sia bello il parco, ma anche che però bisogna avere una mega pazienza, un consiglio valido è sicuramente quello di cercare di andarci in bassa stagione e NON di sabato e domenica, ma in mezzo alla settimana. Organizzatevi per tempo anche su come voler girare il parco, tanto sul sito potete vedere la mappa, perché è davvero grande e quando siete lì la voglia di vedere tutto vi fa andare nel pallone!!
Un altro consiglio è di mettere nella valigia ombrello e mantellina, l'ultimo giorno è piovuto, il che ci ha permesso di girare su alcune giostre senza fila, perché lo facevamo sotto la pioggia hahahahahah, ma sono anche tornata a Roma raffreddatissima come non mai.
Per quanto io ami il magico mondo Disney, credo che per un bel pò non ne vorrò sentir parlare.
Buona giornata!



venerdì 10 ottobre 2014

Workshop con Silvia Giochi di carta nella Frillhouse

L'autunno sta arrivando, anche se oggi è una bellissima e calda giornata di sole..qua abbiamo fatto una buona merenda con pane e nutella, ora non mi resta che organizzare l'agenda e i prossimi weekend, perchè ho tantooooooooo da fare..


Prima di tutti, il mio appuntamento con Silvia giochidicarta, perchè l'iltima volta purtroppo il workshop è saltato, ma questa volta non mancherà...e non vedo l'ora!!
L'8 NOVEMBRE qui nella Frillhouse vi aspetto con Silvia, e mentre voi sarete intente a realizzare una delle sue favolose illustrazioni, fuori le foglie rosse danzeranno col vento e io vi preparerò thè tisane profumate e una gustosa merenda. Quindi, chi verrà? Io vi aspetto..



Per info e prenotazioni scrivete o a me o a Silvia..
pinkfrilly@gmail.com
giochidicarta@gmail.com